Luca Santarelli - Associazione PENELOPE MARCHE

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Luca Santarelli

Persone Ritrovate


Luca Santarelli, 30 anni, di Cesenatico, scompare la mattina di sabato 8 settembre 2012, giorno in cui decide di partire per un’escursione nella zona dei Monti Sibillini, al confine tra Umbria e Marche. L’allarme della scomparsa viene dato dalla madre del ragazzo che non avendo più notizie e non vedendolo ritornare a casa allerta le autorità. Subito si mobilitano il Soccorso alpino e speleologico e il Corpo Forestale dello Stato. Le battute di ricerca iniziano lunedì 10 settembre e si concentrano nella zona in località Foce. Luca Santarelli era arrivato nel territorio montano, nella zona del Vettore, venerdì 7 settembre per un giro lasciando l’auto a Forca di Presta per scendere in direzione del versante marchigiano. Venerdì sera pernotta in una locanda a Force. Dopo dieci giorni un elicottero della guardia forestale individua il corpo del giovane vicino l’acqua, lungo un canale dell’Argentella, nel comune di Montemonaco. Si presume che Luca sia scivolato e precipitato in un canalone del Monte Argentella, a duemila metri di altezza. I resti del ragazzo, semicoperti di sassi e incastrati fra due lame di roccia, sono stati individuati grazie ad un lembo del maglione rosso che indossava. Sono intervenuti sul posto i vigili del fuoco, i volontari della protezione civile, la forestale e i carabinieri. Sul posto del ritrovamento sono arrivati anche i genitori del ragazzo, Adriano e Vania.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu