Fulvio Cicconi - Associazione PENELOPE MARCHE

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Fulvio Cicconi

Persone Ritrovate



Fulvio Cicconi, 34 anni, si allontana dalla propria abitazione a Fermo il 29 ottobre 2016 alle 17,30 circa a bordo della sua Fiat Panda. Saluta la madre dicendo di andare a vedere la partita dello Juventus Club. Allo Juventus Club il giovane non arriverà mai. I familiari non vedendo rientrare Fulvio nella notte ne denunciano la scomparsa alle Forze dell’Ordine. L’auto, una Fiat Panda, viene ritrovata sul lungomare di Porto San Giorgio, all’altezza dello stabilimento balneare Lo Storione. La Polizia all’interno dell’auto trova la patente, ma non il suo portafoglio e né il cellulare. Il giovane non si mette più in contatto né con la famiglia e né con gli amici. Lunedì 31 ottobre 2016 la Prefettura fa scattare il Piano provinciale per la ricerca delle persone scomparse. Le ricerche vengono estese a livello nazionale e diramate le generalità del giovane ad ogni posto di Polizia e stazioni di Carabinieri. Passano oltre dieci giorni  e di Fulvio nessuna traccia. Venerdì 11 novembre 2016 a 5 miglia dalla costa di Rodi Garganico, in provincia di Foggia, viene recuperato il cadavere di un uomo di mezza età da una motovedetta della Guardia Costiera. Il corpo ritrovato indossava solo intimo e nessun vestito di riconoscimento. Vengono disposti dalla Procura di Foggia tutti gli esami sul cadavere. Si teme possa essere il corpo del giovane fermano. I familiari di Fulvio si recano a Foggia per il riconoscimento. Dall’autopsia risulterà che l’uomo è morto per annegamento e non sono stati riscontrati sul corpo segni di violenza antecedenti al decesso. A permettere l’identificazione sarà la presenza sul corpo di un particolare neo e la biancheria intima. Viene disposto anche l’esame del dna.


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu